Sabrina Gregori

"Non guardare sotto il letto"

Linee Infinite Edizioni, 2015

NON GUARDARE SOTTO IL LETTO è una raccolta di racconti che Sabrina Gregori ha scritto tra il 2010 e il 2014. Alcuni sono poco più lunghi di un respiro, altri vi terranno svegli fino a tardi, e non oserete guardare se sotto il vostro letto si cela qualcosa di oscuro, come forse pensavate da piccoli. Certe cose ci accompagnano anche nell’età adulta, ed è difficile entrare in una stanza buia senza accendere subito la luce.
Paure, quindi, ma anche dubbi di fronte alle scelte dei nostri percorsi, come quelli di una ragazza SEDUTA SUL MOLO AUDACE, o visioni dell’insondabile rapporto tra la vita e la morte, tra coloro che hanno già fatto il passaggio, e magari hanno scoperto cosa c’è dall’altra parte, e quelli che restano, a chiedersi come mai loro sono ancora qui, così come accade ai protagonisti de LA VICINA e de L'INCONTRO.
Inquietanti risvolti di rapporti malati per L'ULTIMO QUADRO, ansie ancestrali che spingono a vedere se ci sia QUALCUNO ALLA PORTA. Oppure storie, trascinanti storie che sorprendono e sondano l'animo umano nelle pieghe delle vesti che non vorremmo mai vedere indossate, ma che si mostrano infine al lettore: cosa si cela dietro i panni dei vecchi proprietari della casa dove troviamo IL TELEFONO DI FELICE, o dei titolari de IL RISTORANTE? Verso quali incredibili risvolti può condurre una rissa di due CANI SELVAGGI?
A un lettore attento e riflessivo non sfuggiranno le implicazioni e le analisi sociologiche all'interno di una piccola comunità dove tutto fila liscio, fino al giorno in cui compaiono degli invadenti roditori: raccontereste mai ai vostri bimbi LA PICCOLA FIABA DELLE PANTEGANE ASSASSINE? È lecito pensare che no, non lo fareste. Preferireste, forse, leggere ai pargoli un simpatico e imprevisto DIALOGO SOTTO LA NEVE, tra due puntini neri in mezzo all'universo, che attendono fiduciosi i loro umani di compagnia.
E concludere, infine, la lettura con la possibilità di un VIAGGIO IN UN'ALTRA VITA, perché non c'è paura senza speranza nello spirito dell'uomo.