Nataša Cvjianovic

Nasce a Grado nell'estate del 1979, da genitori serbo-bosniaci. Cresciuta tra la campagna della Bassa Friulana e il mare, fin dall'infanzia si appassiona all'archeologia, grazie alle frequenti incursioni nella vicina Aquileia, che raggiunge a piedi, camminando attraverso i campi. Quello stile di vita in mezzo a una natura rigogliosa e caratterizzata dagli strati della storia forgerà il suo carattere e le sue passioni.
Dopo avere studiato lingue e lavorato in diversi ambiti, dal settore commerciale in aziende del triangolo delle sedie all'export-management, approda in una libreria, dove trascorrerà cinque anni ricchi di esperienze (positive e no!) che le serviranno per affinare molte conoscenze nell'ambito del mondo editoriale e letterario.

Natasa Cvjianovic

Scrive e dipinge fin da quando era una bambina, ma è solo negli ultimi anni che si è concessa un ritorno alle origini, un recupero della vita semplice, con ritmi naturali e pochi eccessi per potersi dedicare (quasi) totalmente alla scrittura, alla pittura e all'artigianato. Segretaria del Gruppo Archeologico Goriziano, per anni realizza conferenze su vari temi, tra cui “I culti pagani in Friuli”, che riscuotono successo e un forte interesse da parte del pubblico. Le sue ricerche sul tema proseguono con la finalità di realizzare una serie di saggi sul tema.
Il suo blog è: http://balkanica79.blogspot.com