"L'altare sacrilego"

Nulla Die, 2016

Psicanalitico, esoterico, spirituale, visionario, filosofico, sottilmente erotico, il libro conduce nel viaggio interiore di questa giovane donna con la compagnia di filosofi e pensatori di varie epoche.

Caterina, affascinante venticinquenne triestina, è afflitta da un ineffabile male: il vuoto di senso che fagocita la sua esistenza, nella quale avrebbe tutte le carte in regola per eccellere. Ella infatti, oltre che dotata di straordinaria bellezza fisica, si distingue per l'intelligenza brillante e le capacità sportive.  Tuttavia a nessuno sembrano interessare i macabri disegni coi quali esprime drammaticamente il suo grido di dolore servendosi dell'arte come terapia.